Progetto Almax

15112015

2013 Aprile - Cantautore - GIACOMO TONI

Ciao Giacomo, ti ringraziamo per la tua partecipazione su Almax Magazine di cui siamo onorati. Il tuo percorso artistico? Ho fatto di tutto. Dall’idraulico al piano bar, dal mixer luci alla spalla in teatro,molti concerti dal vivo, collaborazioni con altri scrittori di canzoni. Influenze musicali? Ho sempre scritto canzonette, da quando ho imparato a suonare il pianoforte da bambino.Cercavo di copiare le canzoni di Battisti, ma era difficile. Poi ho affrontato il mondo rock, cercavo di copiare le canzoni dei Nirvana, ma era complicato. Poi ho seguito il mondo del jazz, volevo copiare le musiche di Mingus, ma era impossibile. Come nascono tue sonorità? Nascono insieme ai
miei musicisti: Roberto Villa (contrabbasso) Marco Frattini e Enrico Mao Bocchini (batterie e percussioni) Gianni Perinelli e Enrico Giulianini (sassofoni) Marcello Jandù Detti (trombone e tuba) e Alfredo Nuti dal Portone (chitarre). E' più importante un buon cd o tanta esibizione live? Penso che l’esibizione live sia la cosa più importante per chi vuole far musica. L’esperienza in studio è una ricerca diversa, molto affascinante, ma ha altri aspetti. Si deve stare attenti per esempio al coinvolgimento emotivo che dal vivo può essere verità, ma in studio può apparire fasullo. Chi si occupa della tua sponsorizzazione? Peppe Casa. Che opinione hai a riguardo del panorama artistico musicale in Italia? Le cose buone ci sono. Molti lavorano e ricercano per migliorarsi… non viene dato spazio agli emergenti perché molto spesso siamo legati ai miti passati. Non so se sia giusto o sbagliato,ma la vera tragedia è che si cerca nei nuovi quello che si era trovato nei vecchi. Come mai viene dato così poco spazio agli esordienti? Si fatica a trovare un linguaggio originale che sia specchio delle nuove generazioni. Mai fatto provini in qualche Talent show? Perchè? Non ho mai fatto provini per i Talent, a grandi linee li trovo spregevoli, ma credo che sia un buon modo di emergere per quelli che non hanno grandi idee, è un bene che ci sia spazio un pò per tutti, è sempre meglio che lavorare. Rapporto con i fan? Io non ho molti fan. In genere ho ottimi rapporti,facciamo amicizia. Più soddisfazioni o più delusioni inseguendo la musica? Senz’altro la musica mi ha dato più soddisfazioni. Credi nella Discografia Italiana? Non credo a niente in generale e in particolare nella discografia italiana. Grazie da Almax Magazine per la cortesia e la disponibilità. Con affetto e Stima. [Intervista di: Alessia Marani – Almax]

SFOGLA IL MAGAZINE

Lascia un commento