Progetto Almax

15112015

2013 Giugno - Band - LACRIMAE CHARONTIS

"I Lacrimae Charontis sono nati nel Settembre 2011 per volere di Giuseppe GrezzMetal Laginestra,che ha rapidamente radunato a se i restanti membri della band. Il loro intento è quello di creare principalmente brani inediti dando un'impronta personalizzata all'opera".

Ciao Lacrimae Charontis, vi ringraziamo per la vostra partecipazione su Almax  Magazine di cui siamo onorati. Il vostro percorso artistico, come siete giunti all'Horror Metal? I Lacrimae Charontis provengono da tanti generi differenti del Metal, il mio intento era di crerare una specie di Teatro Panico uno show teatrale orrorifico e da lì si è creato il tutto. Influenze musicali? Abbiamo tante influenze perchè ognuno di noi dentro di se ha un genere diverso come dicevo prima. Come nascono vostre sonorità? Le nostre sonorità nascono dalle nostre emozioni dalla nostra angoscia da una nostra esplosione mentale e fisica. E' più importante un buon cd o tanta esibizione live? Per noi vale sia un cd fatto bene che tante esperienze live. Che valenza ha l'aspetto estetico sul palco?  Per noi l'aspetto artistico vale tanto il nostro lavoro sul palco non è da tutti, la concentrazione di un buon lavoro lo si studia da sempre. Chi si occupa della vostra sponsorizzazione? La nostra sponsorizzazione ce la facciamo noi perchè non abbiamo ancora trovato delle persone che ci seguono a livello burocratico.Che opinione a  riguardo il panorama artistico musicale in Italia? In Italia abbiamo tante realtà artistiche che non hanno il proprio spazio, l'Italia del Metal ha tante qualità che possono concorrere in tutto il mondo, solo che in Italia si pensa a valorizzare ben altra musica ben altri stili. Perchè viene dato così poco spazio agli esordienti? In Italia come in tutto il mondo si sta diffondendo una grave malattia ovvero la Cover Band e la Tribute Band che onestamente non fanno Inediti ma ripercorrono stili e vita dei grandi artisti e portano sul palco la solita scaletta di canzoni fatte e rifatte da tutti. Ecco perchè non si dà spazio a realtà vere con persone che creano una musica unica. Provini per talent? Noi Lacrimae Charontis non abbiamo fai fatto provini per Talent Show o cose del genere non ne facciamo parte... noi siamo una realtà Underground al 100%. Parlateci del vostro disco e degli illustri ospiti che hanno collaborato. Nel 2012 abbiamo registrato una piccola demo dal nome Morbid Mind formata da 4 brani che parlano della mente umana, per l'occasione grazie a delle mie conoscenze ci è stata una vera e propria star del panorama Metal Mondiale il Premio Dante Alighieri Mario Di Donato cantante e fondatore dei THE BLACK uomo di spinta di un genere quale Heavy-Doom interamente cantato in Latino. In pratica ha scelto una nostra canzone personalizzandola a modo suo e cantando parti nel suo stile. Ora i Lacrimae Charontis sono in lavorazione per un full album interamente dedicato all'Inferno di Dante Alighieri. Rapporto con i fan? Con i fan abbiamo un ottimo rapporto, loro sono sempre entusiasti di vedere un nuovo show vedere un gruppo che esprime in musica la paura l'angoscia il timore grazie anche al nostro look. Credete nella Discografia Italiana? La discografia italiana in questo momento sta avendo parecchi problemi per via di Internet... però non metto in dubbio che l'Italia abbia molta importanza a livello di etichetta. Sogni nel cassetto? I nostri sogni nel cassetto sono tanti ma noi mettiamo i piedi sulla terrà e cerchiamo di esaudirli per davvero. Progetti futuri ed aspettative? Come già detto stiamo terminando un nuovo album e da Dicembre ricominceremo un nuovo tour Italiano ... lo Spero !!! Grazie da Almax Magazine per la cortesia e la disponibilità. Con affetto e Stima. [Intervista di: Danilo Vignola]  

SFOGLA IL MAGAZINE

Lascia un commento