Progetto Almax

15112015

2013 Giugno - Band - A COPY FOR COLLAPSE

Ciao Daniele, ti ringraziamo per la tua partecipazione su Almax  Magazine di cui siamo onorati. Percorso artistico? A Copy for Collapse è il mio progetto solista (ambient/chill-wave/electro) che nasce nell’estate del 2012; in passato ho già avuto altri progetti solisti (Punture d’Insetto, 2008-10, sonorità dub/industrial) e fondamentalmente suono il pianoforte dall’età di 6 anni. La musica è sempre stata una vera passione. Influenze musicali? Adoro generi come lo shoegaze, la chill.wave, l’ambient e l’indie-rock;  artisti come Aphex Twin, Boards of Canada, Telefon Tel Aviv, Toro Y Moi e My Bloody Valentine… Come nascono le tue sonorità? Non seguo una regola per la composizione dei miei brani; a volte parto da un loop di drum sul quale poi aggiungo synth ed effetti…altre volte, quasi improvvisando, suono alcune note sul pianoforte e da lì ricreo la stessa melodia con un synth. Fondamentale per me è la ricerca del suono, assolutamente ricco di delay e riverberi. E' più importante un buon cd o tanta esibizione live? Preferisco concentrarmi in studio per un buon risultato su cd; ovviamente l’aspetto live è importante per far conoscere la propria musica “dal vivo”. Entrambi sono fondamentali per la crescita artistica. Che valenza ha l'aspetto estetico sul palco? L’estetica sul palco? Sono abituato a suonare dietro un macbook ed una tastiera midi, ACFC non è una band rock, l’ascoltatore può lasciarsi trasportare dalla musica senza utilizzo di coreografie o trovate sceniche. Chi si occupa della tua sponsorizzazione? Il mio primo album “The last dreams on earth” è stato prodotto dalla Seahorse Recordings e la promozione è gestita dall’ufficio stampa Lunatik. Che opinione a riguardo del panorama artistico musicale in Italia? Tante valide realtà ma anche tanti “artisti” privi di talento; tutto sommato una situazione non proprio negativa. Come mai viene dato così poco spazio agli esordienti? In Italia  in ambito musicale a mio avviso c’è scarsa attitudine all’investimento, quindi solitamente promoters, gestori ed addetti ai lavori preferiscono l’artista di fama consolidata che sicuramente farà sold out. In tal modo sarà sempre più difficile per l’artista esordiente trovare uno spazio per crescere e farsi conoscere. Mai fatto provini in qualche Talent show? Perchè? Non credo nei Talent Show. Rapporto con i fan? Ottimo, è sempre un piacere ricevere commenti positivi durante un live o nell’epoca del web 2.0 commenti su facebook dopo la pubblicazione di un disco o un singolo su internet. Più soddisfazioni o più delusioni inseguendo la musica? Non possono esserci delusioni quando segui una passione. Credi nella discografia Italiana? Credo nella discografia indipendente italiana. Sogni nel cassetto? Continuare con il mio progetto con nuovi singoli, un nuovo album e concerti in giro per l’Italia e l’Europa. Progetti futuri ed aspettative? Con la pubblicazione del mio primo disco ho già ricevuto ottimi feedback dalla stampa e dai fan; mi auguro questo possa trasformarsi un giorno da semplice passione in un lavoro “vero”. Grazie da Almax Magazine per la cortesia e la disponibilità. Con affetto e Stima.  [Intervista di: Alessia Marani – Almax]

SFOGLA IL MAGAZINE  

Lascia un commento