Progetto Almax

15112015

2013 Dicembre - Band - 10 DIAZ

Ciao 10 Diaz (risponde Luca Pierozzi), vi ringraziamo per la partecipazione su Almax Magazine di cui siamo onorati. Il tuo percorso artistico? Iniziai quasi per caso nel 1995, ritrovando Alessio che non vedevo da anni... da allora siamo artisticamente sempre insieme, seppur molti musicisti, sono passati, noi non molliamo. Concorsi in giro per l'Italia e innumerevoli serate e concerti. Da prima ci chimavamo “Anderson Council” poi “Fuori Rotta” e dal 2009 siamo i “10 Diaz”. Influenze musicali? Tutta la discografia italiana dagli anni ‘70 ai ‘90 e qualcosa di English and States, stesso periodo. Come nascono le vostre sonorità? Nascono per caso, nella mia testa o se imbraccio la mia chitarra e via con la fantasia. E' più importante un buon cd o tanta esibizione live? L'una e l'altra ma cosa più importante, non lasciare mai nulla al caso. Che valenza ha l'aspetto estetico sul palco? Quando ti presenti come artista o altro, tutto ha una valenza ed un suo peso. Dipende dalle situazioni. Chi si occupa della vostra sponsorizzazione? Siamo produttori di noi stessi per scelta. Meno teste ci sono in un progetto e meglio è. Ci sponsorizziamo da soli ma a priori non si scarta mai nulla. Dipende da che compromessi si deve scendere... Che opinione a riguardo del panorama artistico musicale in Italia? In Italia gli artisti non mancano. Magari molti non sono molto professionali. Come mai viene dato così poco spazio agli esordienti? Il problema più grosso è che per gli emergenti c'è poco pubblico e la salita si fa più ripida. Mai fatto provini in qualche Talent show? Perchè? Talent? Quella non è musica... è uno spettacolo di carne al macello per far ingrassare major e televisioni.Rapporto con i fan? Ottimo direi e ogni giorno seppur poco ma aumentano sempre più di numero. Una sottile soddisfazione comunque. Credete nella discografia Italiana? La discografia italiana è in coma profondo. Mancano regole precise per i nuovi supporti e i diritti d'autore vanno solo agli artisti ormai arrivati... e chi come noi nulla. Più soddisfazioni o più delusioni inseguendo la musica? Sogni nel cassetto? Soddisfazioni. Fare questo lavoro come professione unica e consolidata. Diciamo poterci vivere, vivere di musica... Progetti futuri ed aspettative? Come progetti futuri sicuramente fare tanti concerti. Siamo in promozione radiofonica su quasi tutte le radio italiane. facciamo sempre un passo alla volta. Attualmente abbiamo messo su e fatto partire da qualche settimana il progetto "TROLLSLAB" con direttore artistico, il nostro amico, maestro, manager, editore, compositore ecc ecc … non che patron della “Clou Disque” di cui facciamo parte. Questo Lab, cerca di avviare nuovi talenti alla possibile carriera artistica musicale. Es: lezioni di dizione, canto, teoria della musica, storia della musica, e ricerca dei brani per ognuno, ivi repertorio inedito. Nell'immediato Alessio ed io festeggeremo i 18 anni di musica insieme... Inoltre ci sarà la nuova edizione 2013 del Christmas Festival. Grazie da Almax Magazine per la cortesia e la disponibilità. Con affetto e Stima.  [Intervista di: Alessia Marani - Almax]

 BONUS TRACK  ASCOLTA 10 DIAZ 

SFOGLA IL MAGAZINE

Lascia un commento