Progetto Almax

15112015

2014 Febbraio - Band - GLI OSSIMORO

Ciao Ossimoro (risponde Francesco “la voce” degli OSSIMORO),vi ringraziamo per la vostra partecipazione su Almax Magazine di cui siamo onorati. Percorso artistico? Innanzitutto, vi ringraziamo per l’opportunità che ci avete dato di farci conoscere al vostro pubblico. Siamo attivi dal 2002 e dopo due demo nel 2007 abbiamo pubblicato il nostro primo album autoprodotto Corvi nel cielo spento: un cd dalle sonorità metal, sia nel sound che nell'attitudine. Nel 2010 il nostro secondo lavoro, Deus, ha richiamato l’attenzione della SgRecords, con la quale abbiamo collaborato per la pubblicazione. Dopo alcuni cambi di formazione al basso e l’arrivo definitivo di  Valerio Mazzulla, abbiamo registrato Oltre il silenzio per la Revalve Records. Purtroppo, per incomprensioni e divergenti vedute il “matrimonio” degli Ossimoro con Federico Venditti, il nostro chitarrista e compositore, si è interrotto. Al suo posto è subentrato Nazareno Cosentino ex Deadlystrain (noto gruppo death metal del panorama italiano).  Influenze musicali? Le nostre influenze spaziano dall’hard rock, al doom, allo stoner, fino a toccare generi come la new wave. Per citare alcune band: Black Sabbath Cult, Danzig, Kyuss, Alice in Chains, Soundgarden, Led Zeppelin, Iron Maiden, Down, Monster Magnet e qualche ammiccamento ai Karma ed i primi Litfiba (per quanto riguarda la scena italiana), tutto condito dalla nostra “idea interpretativa” del Doom-Stoner. I vostri  testi sono molto interessanti, Nell'album “ Corvi nel cielo spento” in particolare le canzoni, “Idoli di paglia”  e “Scimmie di Dio” da cosa  nascono? Sai, la guerra e la religione sono due tematiche che ricorrono spesso nei nostri testi! Soprattutto la seconda! Idoli di Paglia non è altro che il preludio all’album Deus, la cui composizione ruota tutta intorno al concetto di “spiritualità” dell’uomo moderno, con le sue paure, le sue angosce e le sue credenze. “Scomparsa  a Berlino “ è il singolo  tratto dall'ultimo album “Oltre il silenzio”  avevate  già in mente questa canzone, per il videoclip? Si! Abbiamo pensato che rivivere la Berlino di quei tempi (antecedente la caduta del muro) poteva essere un’ottima cornice per il nostro video e la storia che volevamo raccontare. Adesso sta a voi interpretarla! E' più importante un buon cd o tanta esibizione live? Ti risponderò così... molte persone che hanno visto i nostri live spesso dicono che sul cd siamo più freddi rispetto alle nostre performance dal vivo e questo... rispecchia “in todos” la nostra vera essenza! La Revalve Records, come vi trovate con loro? Credete nella discografia Italiana?  La Revalve, come le altre etichette che si occupano di band che spaziano dal metal estremo, al gothic, allo stoner, cerca di portare avanti il suo lavoro conciliandolo con la passione per questi generi musicali. Ovviamente, saremmo degli stupidi a pensare che la crisi della “musica in generale” sia solo la circostanza di un momento temporaneo. I cd ormai non si vendono quasi più e la frontiera “on line” fa ancora fatica a decollare. Le risorse economiche provengono sempre più dalle esibizioni live e… le agenzie di booking molto spesso la fanno da padrone. Questo riguarda anche le grandi Band famose e maggiormente popolari! Che opinione avete del  panorama  metal-rock in Italia? Noi suoniamo da un po’ di tempo, e ti assicuro che la scena romana ed anche italiana “pullula” di band che hanno un ottimo sound, portano nuove idee e dal vivo “spaccano”. Purtroppo, come ben sai, è finita la pacchia degli anni ’90 con il CPI di Ferretti e Maroccolo o di etichette come la Baracca e Burattini. Almeno per chi, come noi, ha deciso di esprimersi usando la lingua madre! Anche chi scrive testi in inglese non se la passa molto meglio e rimane conosciuto solamente nell’underground italiano o europeo. I Lacuna Coil sono l’eccezione che conferma la regola (e comunque firmarono per un’etichetta straniera, la century media records, se non sbaglio). Rapporto con i fan? Bhè … Fino ad ora non abbiamo mai ricevuto ortaggi, uova, polli! Speriamo di non cominciare, altrimenti cominceremmo a fare concorrenza a Richard B. (ogni riferimento è puramente… voluto!!!). Più soddisfazioni o più delusioni inseguendo la musica? Abbiamo avuto ottime recensioni su giornali come Rock Hard, siti come Metal Italia e siti stranieri come Heavy Planet Stoner, una meravigliosa (intera) pagina sul libro di Gianni Della Cioppa Va Pensiero-30 anni di rock e metal in italiano (che io tra l’altro consiglio!!), 3 album all’attivo: speriamo di aver lasciato e di continuare a lasciare “qualcosa” a “qualcuno” in un ”lontano” futuro. Sogni nel cassetto? Un bel tour in giro per l’Italia e, magari….con qualche tappa in Europa! Progetti futuri ed  aspettative? Per adesso stiamo lavorando con il nostro nuovo chitarrista e stiamo programmando delle date per qualche live e, quindi, riproporre Oltre il silenzio dal vivo insieme ad alcuni  nostri “vecchi” cavalli di battaglia. Seguiteci sempre sulla nostra pagina facebook e, se bramate qualche assaggio di doom stoner in italiano, su spotify potete ascoltare “tutto” il nuovo album! Rock on! Grazie da Almax Magazine per la cortesia e la disponibilità. Con affetto e Stima.  [Intervista di: Angelo Favale

SFOGLA IL MAGAZINE

Lascia un commento