Progetto Almax

15112015

2014 Febbraio - Band - VINTAGE VIOLENCE

Ciao Vintage Violence, vi ringraziamo per la partecipazione su Almax Magazine di cui siamo onorati. Percorso Artistico? Abbiamo iniziato a suonare a 16 anni, soprattutto cover di di Doors e Velvet Underground, scrivendo pezzi nostri quasi da subito, pezzi punk, in inglese. Passando all’italiano è cambiato tutto: ti costringe ad essere più riflessivo, più attento, più fedele alla sensazione che vuoi far emergere. Da lì, disco dopo disco, abbiamo “fissato” ogni volta quello che in quel periodo particolare ci passava per il cervello, senza la consapevolezza di stare compiendo un’”evoluzione artistica” o una ricerca con una direzione. Abbiamo parlato sempre molto poco, quasi per nulla, di “dove vogliamo andare” a livello musicale o espressivo. Influenze musicali? 4 nomi su tutti: Sex Pistols, The Stooges, Velvet Underground, The Doors. Come nascono le vostre sonorità? Da corde di chitarra e valvole di amplificatori sostituite con colpevole ritardo. E' più importante un buon cd o tanta esibizione live? Dipende sempre dall’obiettivo che ti poni, ma personalmente preferisco le band che funzionano dal vivo mentre da disco non rendono, piuttosto che il contrario. Che valenza ha l'aspetto estetico sul palco? Quella che ha in un film porno: aiuta, ma non è il motivo per cui è interessante. Chi si occupa della vostra  sponsorizzazione? I nostri datori di lavoro e lo fanno… inconsapevolmente. Che opinione a riguardo del panorama artistico musicale in Italia? Attualmente non c’è quasi nulla che ci piaccia davvero tanto: ascoltiamo altrove. E anche all’estero è un bel po’ che non esce qualcosa che ci riempia le orecchie per anni. Come mai viene dato così poco spazio agli esordienti? Perché non c’è. Mai fatto provini in qualche Talent show? Perchè?E’ come chiedere a un’attrice se ha mai fatto la puttana. Domanda legittima in Italia. Comunque no, non abbiamo mai fatto provini per Talent Show perché crediamo siano programmi di merda, ideati da gente di merda, per lobotomizzati ignari. Rapporto con i fan? Ci sostengono, ci commuovono ad ogni concerto, e fondamentalmente sono il motivo per cui facciamo quello che facciamo. Più soddisfazioni o più delusioni inseguendo la musica?Le prime cancellano le seconde, non c’è proprio paragone. Credete nella discografia Italiana ? Crediamo in quel 50% formato da persone oneste, competenti e appassionate che combattono tutti i giorni contro l’altro 50%. Sogni nel cassetto?Aprire un concerto di Iggy Pop. Progetti Futuri e aspettative? Farci aprire un concerto da Iggy Pop. Grazie da Almax Magazine per la cortesia e la disponibilità. Con affetto e Stima.  [Intervista di: Alessia Marani -  Almax]

SFOGLA IL MAGAZINE

Lascia un commento