Progetto Almax

15112015

2012 Dicembre - Cantapoesie - PIETRO BRESCIA

Ciao Pietro, ti ringraziamo per  la  tua partecipazione su Almax Magazine di cui siamo onorati. Come ti sei avvicinato alla scrittura e del canto? Il Cantapoesie project prende vita da un'idea mia e di mio fratello Antonio Brescia (poeta). Ci racconti un pò del tuo percorso? Da quel giorno, circa 5 anni fa, ci esibiamo prima in due spettacoli teatrali con la mia regia, successivamente mi decisi a prendere in mano anche la chitarra ed iniziò il Cantapoesie, una trasposizione melodica delle poesie e non un semplice accompagnamento alla poesia ma una sorta di incastro danzante fra parole, note e voce di un menestrello in chiave moderna. Da allora abbiamo fatto tante iniziative a favori di associazioni per disabili, malati terminali, autistici ma anche per la natura e per gli animali e via dicendo. Di cosa trattano le Tue due canzoni? Il  Cantapoesie tocca tutti gli argomenti della vita come un cronista libero e voce delle voci. Cosa ne pensi dei concorsi poetici? Io ho fatto solo un concorso musicale ma la poesia in musica non viene condiderata. il Cantapoesie è un'arte a parte che corre parallela al cantautore e il cantastorie ma non esistendo fa fatica a prendere luce. I concorsi? Sono un passatempo, un tentativo di esistere al di fuori delle mura della creazione, nulla di più.. non aiutano certo a far conoscere la cultura.. non in questo periodo storico !!! Credi nell'editoria Italiana? Non credo nell'editoria. L’esperienza che ti ha regalato più soddisfazione? L’esperienza più bella è stata quando hanno danzato in un mio spettacolo con un disabile in carrozzina, un cieco, uno gnomo, un travestito, gente vera non attori. Qualche sassolino nella scarpa? Il mio sassolino è non essere mai stato invitato in televisione. Un sogno nel cassetto? Il mio sogno è cantare poesie in uno stadio con migliaia di persone devolvendo tutto l'incasso ad una associazione che si occupa di bambini. Hai mai pensato di scrivere un romanzo? Se fosse, su cosa vertirebbe? Ho abbozzato un libro che parla del mio lavoro di fisioterapista, storie di pazienti e di come l'arte ed il Cantapoesie sia entrato ed abbia inciso anche sul mio lavoro. Regalo una poesia che è anche un mio brano ad ogni paziente che entra nel mio reparto, si chiama: "SFORZATI" Progetti futuri? Altri hobby? il mio progetto futuro è quello di tornare nella mia terra ed occuparmi di arte di natura, di animali. Amo i cani. etc. Il Cantapoesie anche il mio hobby poi amo la cucina e sono un assaggiatore nazionale brevettato di vini, adoro i fiori. Grazie da Almax Magazine per la cortesia e la disponibilità. Con affetto e Stima. Un saluto dal Cantapoesie Pietro Brescia. [Intervista di: Alessia Marani – Almax]

SFOGLA IL MAGAZINE

Lascia un commento