Progetto Almax

15112015

2013 Aprile - Cantautore - DIEGO NOTA

Ciao Diego, ti ringraziamo per la tua partecipazione su Almax  Magazine di cui siamo onorati. Il tuo percorso artistico? Ho iniziato nel 2005 con gli Ultimavera con cui ho pubblicato due ep ed un disco, eravamo sotto un'etichetta, la cinico disincanto. Nel 2012 il gruppo si è sciolto e ho intrapreso un percorso musicale individuale pubblicando nel marzo 2013 Anarchia Cordis. il mio percorso artistico è questo, per il resto non ho avuto molte collaborazioni con altri artisti e mi ritengo una persona abbastanza fuori dai giri per poter parlare di percorso artistico. Influenze musicali? ho aperto la mia cartella dove ci sono gli mp3, ti scrivo alcuni gruppi che tra i tanti mi piacciono di più: aimee mann, anna calvi, arab strap, arcade fire, badly drawn boy, battles, baustelle, beirut, boards of canade, broken social scene, calexico, cat power, cloud control, diaframma, erland e the carnival, wilco, stereolab, csi, massimo volume, fugazi, interpol, belle and sebastian e tanti altri. E' più importante un buon cd o tanta esibizione live? E' importantissimo suonare molto se hai buona musica da proporre, sono due cose che vanno di pari passo. Credo che con un buon prodotto e tanta tanta calma, prima o poi i live arrivano. Se poi te ne stai con le mani in mano, anche se hai registrato il disco più bello del mondo, stai tranquilla che nessuno verrà a chiederti di ascoltarlo.E comunque credo sia più produttivo spendere del tempo per autopubblicizzarti che per cercare etichette che magari aderiscono al tuo progetto ma lo trascurano perché incapaci di amplificare il tuo segnale. Chi si occupa della tua sponsorizzazione? Io e altre quattro persone ci occupiamo di sponsorizzare Anarchia Cordis. Rapporto con i fan? Con gli ultimavera avevamo un discreto seguito e un buon rapporto con chi ci seguiva; con il mio progetto nuovo inizierò i primi live tra qualche giorno, quindi non ho ancora un rapporto diretto con eventuali fan:) ti saprò rispondere a posteriori. Per ora il mio rapporto con loro è solo tramite internet e spero che il numero cresco giorno dopo giorno. Che opinione hai a riguardo del panorama artistico musicale in Italia? Il panorama musicale italiano è molto interessante, ha solo un problema, gli esterofili convinti. Sono dei personaggi che assumono delle tinte atroci, difendono la musica inglese come fosse la loro mamma, come fosse un cugino carissimo a cui sono affezionati. Non c'è nulla di male in questo, il problema è che alcuni di loro disprezzano con tutto il rancore possibile la musica che loro stessi definiscono italica in senso dispregiativo. Ecco questa categoria la definirei disfattista e repressa. Come mai viene dato così poco spazio agli esordienti? Non mi sento molto esordiente perché come detto prima ho avuto altre esperienze musicali, non mi sento di dare una colpa a chi non dá gli spazi, se gli spazi ci sono bisogna ottenerli con la propria tenacia. Mai fatto provini in qualche Talent show? Perchè? Non ho mai fatto provini per un talent show, ma non credo sia la persona giusta per quel tipo di programma. C'era un periodo in cui guardavo X-Factor, ma solo perché mi interessava il parere di Morgan, però le canzoni inedite dei concorrenti non mi sono mai piaciute. Più soddisfazioni o più delusioni inseguendo la musica? Di delusioni in ambito musicale ne ho avute diverse, però mi hanno dato la forza di ricominciare ogni volta. E' come se ogni singola delusione fosse la svolta per ripartire da capo. La grandezza delle delusioni è proporzionale al punto in cui tu vuoi arrivare, agli obiettivi che vuoi raggiungere. Io mi sono posto degli obiettivi la cui eventuale non realizzazione sarebbe da attribuire solo alle mie colpe e non alle colpe di una casa discografica. La mia è un'autoproduzione che sta diventando ogni giorno più professionale. Credi nella discografia Italiana?Un giorno vorrei poter gestire e aprire una casa discografica di mia proprietà e applicare i metodi della mia autoproduzione su un altro gruppo. Sogni nel cassetto?Il mio sogno nel cassetto è scrivere le Pubblicità per i prodotti per la prima colazione. I testi delle pubblicità mi hanno sempre attratto, vorrei scriverne uno io. Progetti futuri ed aspettative?Le mie aspettative sono proprio quelle della domanda precedente, in più vorrei poter vivere in un paese dovei musicisti sono umili. L'Italia non è un paese di persone umili. Grazie da Almax Magazine per la cortesia e la disponibilità. Con affetto e Stima. [Intervista di: Alessia Marani – Almax]  

SFOGLA IL MAGAZINE

Lascia un commento