Progetto Almax

15112015

2013 Gennaio - Scrittrice - ROBERTA TOMARCHIO

Ciao Roberta , ti ringraziamo per la tua partecipazione su Almax Magazine di cui siamo onorati. Come ti sei avvicinata alla scrittura? Scrivo da sempre, fin da bambina avevo un diario segreto nel quale raccontavo le mie giornate e inventavo storie di fantasia. Scrivendo mi rinchiudo all'interno di un altro mondo e sto bene. Il tuo percorso? Ho scritto questo romanzo all'età di 15 anni e mezzo, un anno e mezzo dopo l'no terminato, le prime lettrici sono state le persone a me care che mi hanno spinta a farlo conoscere, ed infine mi sono convinta, ho presentato il mio manoscritto ad una casa editrice che dopo averlo letto mi ha offerto un contratto. Di cosa tratta la tua pubblicazione? Un romanzo rosa. Una tormentata, stravolgente e intensa storia d'amore che si sviluppa a Vienna, tra Elena e Massimo, due adolescenti. L'amicizia, oltre l'amore, è un altro valore particolarmente presente all'interno di questo libro. Come nasce un tuo scritto? Da dove trai gli spunti? A darmi l'ispirazione per questo romanzo è stato un passante, su una metro. Mi trovavo in Austria, era un pomeriggio estivo, su questo mezzo di trasporto incontrai lo sguardo di questo ragazzo che mi turbò positivamente. Una volta arrivata a casa presi il mio notebook ed andai al Danubio a scrivere... A darmi ispirazione molte volte è un semplice sorriso, un gesto, un viso, le note di una canzone, un fiore, un profumo ... la vita in generale, essendo di per sé un'opera d'arte. Cosa ne pensi dei concorsi editoriali? Sinceramente non ho mai partecipato ad un concorso letterario però credo siano positivi perché è un modo per farsi conoscere e là dove c'è talento tirarlo fuori, condividere con la gente ciò che è bello, ciò che è arte quindi. Una soddisfazione? Bé, sicuramente sono molto felice di tutto questo, anche perché io non ci credevo particolarmente, fosse stato per me, questo manoscritto si troverebbe ancora rinchiuso nella mia stanzetta. Qualche sassolino nella scarpa? Nessun sassolino nella scarpa fortunatamente. Sogni nel cassetto? I sogni nel cassetto sono molti, infiniti direi ... uno ad esempio è quello di poter andare in giro per il mondo e lasciarmi ispirare ovunque ... Credi nell'editoria Italiana? Perché no? questa è la prima volta che ne ho a che fare, ma sono fiduciosa per natura, spero di non sbagliarmi ovviamente. Progetti futuri? Sono ancora molto confusa per quanto riguarda il mio futuro ... di una cosa sono certa, di scrivere mai smetterò.Grazie da Almax Magazine per la cortesia e la disponibilità. Con affetto e Stima. [Intervista di: Alessia Marani – Almax]

SFOGLA IL MAGAZINE

Lascia un commento