Progetto Almax

15112015

2013 Marzo - Scrittrice - MARCELLA COLACI

Ciao Marcella, ti ringraziamo per la tua  partecipazione su Almax  Magazine di cui siamo onorati. Come ti sei avvicinata alla scrittura? Da piccola, 13/14 anni, mi facevo prestare dei libri da un'amica maestra alla scuola materna, che leggevo e restituivo con rammarico, così poi scrivevo in gran segreto, lo sapeva solo mia mamma. Il tuo percorso? Il mio percorso di scrittura è stato stimolato dai testi dei cantautori italiani, come De Gregori, De Andrè,Tenco. In seguito dalla letteratura. Di cosa trattano le tue pubblicazioni? Le mie prime pubblicazioni sono state fatte in antologie in occasione della festa della donna, l'8 marzo, con l'editrice Edit-Santoro ma negli ultimi anni collaboro con altre riviste letterarie. Come nasce un tuo scritto? Da dove trai gli spunti? Il mio scritto parte dalla vita quotidiana, prima personale ma poi collettiva e sociale. Cosa ne pensi dei concorsi editoriali? Di concorsi ne ho fatti pochi, e mi sono scoraggiata fino a pensare che si conoscessero a priori i vincitori. Però non è detto che sia un capitolo chiuso, anche se lo farei solo se intravedessi una certa serietà e nessuna spesa. Una soddisfazione? La soddisfazione è riuscire a fare quello che mi piace e conoscere gente che mi piace ma per una condizione di reciproco rispetto, amore e gioia e di crescita positiva personale. Qualche sassolino nella scarpa? Ho due sassolini nella scarpa : aver perso la pazienza durante una mostra in cui avevo speso tantissime energie economiche e fisiche, l'altro aver mandato via un mercante d'Arte che era venuto a trovarmi, interessato ai miei dipinti e che pensavo fosse un ladro.  Sogni nel cassetto? Il mio sogno è riuscire a non perdere la calma, non è facile ma non impossibile. Bisogna provare a trovare il lato buono in ogni situazione soprattutto per riuscire ad arrivare a degli obbiettivi che sono solo nostri e nessuno ha il diritto di distruggerli. I sogni si realizzano soprattutto grazie a noi. Credi nell'editoria Italiana? Sì credo nell'editoria, anche perchè mi sono resa conto che la carta ha un valore intramontabile, sul web invece basta un clik fuori posto che perdi tutti i dati. Progetti futuri? Nel cassetto bolle quest'anno il primo libro tutto mio di poesie e dipinti in 50 anni di vita con Edit-Santoro, poi continua la collaborazione con il movimento letterario UniDiversità per la rivista bimestrale 'Quaderni' di Bologna, con loro c'è in programma un volume poetico che uscirà in dicembre 2013, mentre il libro dovrebbe uscire in estate. Grazie da Almax Magazine per la cortesia e la disponibilità. Con affetto e Stima. [Intervista di: Alessia Marani – Almax]  

SFOGLA IL MAGAZINE  

Lascia un commento