Progetto Almax

15112015

2013 Giugno - VideoMaker - PAOLO TEMPESTA

Ciao Paolo, ti ringraziamo per la tua partecipazione su Almax  Magazine di cui siamo onorati. Il tuo percorso artistico, come ti sei avvicinato a questa realtà? Forse per la necessità di esprimermi, di comunicare le mie emozioni e il modo in cui vedo il mondo che mi circonda. Credo molto al mezzo video come filtro tra realtà e sogno, tra esperienza ed immaginazione, semplicemente un mezzo attraverso il quale si può raccontare una storia. Quali sono le tue influenze principali, c'è qualcuno che ti ispira o ti ha ispirato? Amo i film di ogni genere e pian piano ho cominciato a guardarli non più come spettatore ma come regista fantasticando sul perché quell'inquadratura, perché quello stacco, perchè quella color correction… Non ho un particolare modello a cui mi ispiro, i miei video nascono a volte in maniera molto istintiva e di getto, a volte sulle linee definite di uno storyboard dipende dal tipo di lavoro….ripeto mi fido molto del mio istinto e finora ho ottenuto buoni risultati e consensi. Forse un'artista che mi ha colpito in passato c'è stato ed è Alex Grey un pittore e scultore "visionario" statunitense. Come nascono i tuoi video? Nascono spesso da un'idea iniziale ed una volta focalizzato soggetto e tema del video si passa all'azione e si cerca di esprimere il meglio da ogni ciak. In che modo pubblicizzi i tuoi lavori? Attraverso il mio sito www.paolotempesta.it (sito in costruzione) attraverso i due canali youtube, vimeo e facebook (wisdom Crew visual art lab) Che opinione hai riguardo i video musicali prodotti in Italia? Beh non sono molto soddisfatto del panorama nostrano, ci sono cose interessanti ma in molti casi sono ripetitive e noiose, credo che i lavori migliori vengano partoriti da realtà piccole da registi emergenti che spesso sperimentano e propongono idee nuove e stili non riconoscibili. Cosa rappresenta per te la realizzazione di un video? Per me realizzare un video significa raccontare un'esperienza, farlo attraverso un videocamera lo rende comprensibile a tutti e fruibile a molti. Ti occupi solo di video musicali o anche di altro? Assolutamente no! Mi capita di girare riprese per eventi, spot e promo per attività e anche dei backstage fotografici. Cosa fin'ora col tuo lavoro ti ha dato una grande soddisfazione? Il riuscire a trasmettere il messaggio che si era stabilito in partenza. Sogni nel cassetto? Diventare un grande regista! Progetti futuri ed aspettative? Sto cercando di far crescere quest'attività migliorando le attrezzature e aggiornandomi sulle tecniche di ripresa e la post produzione. Il mio obbiettivo principale è ricevere più consensi possibili e spero un giorno di creare un canale di professionisti che insieme a me offrano servizi audio-video per qualsiasi tipo di evento o manifestazione. Grazie da Almax Magazine per la cortesia e la disponibilità. Con affetto e Stima. [Intervista di: Pierpaolo Capuano (Vitriol)]  

 

SFOGLA IL MAGAZINE

Lascia un commento