Progetto Almax

15112015

2013 Novembre - Musica & Regia PIETRO CINIERI

"Batterista con esperienze in live, recording studio e uso del click disponibile come:Recording session - Turnista  -Live Band".

ATTUALMENTE COLLABORA CON: 

  • Swan - TributeBand Elisa  
  • Cantarock – solorockitaliano 
  • Alyssa Progetto Inedito (Pop/Rock) 
  • Ninfea - Progetto Inedito (Grunge) 
  • MaR y SouL - Progetto Inedito (Pop/Rock)

Ciao Pietro, ti ringraziamo per la tua partecipazione su Almax Magazine di cui siamo onorati. MUSICA:  Percorso artistico? Ho avuto il primo approccio con la batteria nel 2008, cominciando da autodidatta. Successivamente ho studiato con Francesco D'Amicis, Roberto Cati e Mimmo Campanale(Lucio Dalla, Mario Rosini, Phil Woods). Inizio da subito a girarmi qualche palco in diverse manifestazioni; nel 2010 divento batterista ufficiale dei Ninfea, band alt. Rock/grunge con un album attivo e già affermata nel panorama Pugliese. Con loro ho avuto il piacere di condividere il palco con grandi artisti emergenti e non, tra cui ricordo: Zen Circus, U'Papun e Marlene Kuntz. Influenze musicali? Bah…diciamo che mi piace spaziare, però sicuramente ho uno stile molto vicino al genere Pop e Alternative Rock. Come nascono tue sonorità? Le mie sonorità nascono con l’ascolto di tanti album… tanti artisti differenti, per esempio quando mi sono avvicinato ai Ninfea… per me era un genere nuovo e quindi cominciai ad ascoltarmi alcuni artisti che viaggiassero più o meno sulla stessa linea d’onda, tra cui: Alice in Chains, Nirvana, Puddle Of Mudd, Verdena e tanti altri.  E' più importante un buon cd o tanta esibizione live? Io direi che è un pelo più importante la seconda… perché realizzare un buon album e non eseguire nemmeno un live nel corso dell’anno… non credo sia produttivo, alla fine è nei live dove sponsorizzi maggiormente il tuo prodotto. Che valenza ha l'aspetto estetico sul palco? L’aspetto estetico dal mio punto di vista è molto importante, anche se deve fondersi con una buona esibizione musicale. Molti artisti che sono usciti fuori negli ultimi anni, hanno presenza scenica ma poca qualità nel sound. Questo succede perché le Major puntano sull’aspetto visivo… su ciò che va di moda, che alla fine è ciò che colpisce prima di ogni cosa…anche se a volte non è fondamentale….insomma è come un colloquio di lavoro, ti presenti con un bell’aspetto…ma poi non sai spiaccicare una parola in italiano o non hai una buona dialettica… non sarai convincente del tutto. Quindi io penso sempre che la fusione di entrambi i fattori sia fondamentale per la riuscita di un buon live. Chi si occupa della tua sponsorizzazione?  Bhè della mia sponsorizzazione me ne occupo io personalmente, tramite Facebook, Youtube e Twitter. Abbiamo questi canali potentissimi…che hanno sfornato tantissimi artisti. Quindi basta un po’ di buona volontà e i risultati…prima o poi…arrivano. Che opinione hai a riguardo del panorama artistico musicale in Italia? Come mai viene dato così poco spazio agli esordienti?  La musica in Italia sta calando sempre più qualitativamente… questo perché ormai si punta sullo scopiazzare qualcosa di già visto e non realizzare qualcosa di originale. Nel panorama indipendente invece ci sono molte band che meriterebbero uno spazio nella musica in Italia o anche all’estero… ma purtroppo emergere in Italia non è così semplice. Mai fatto provini in qualche talent show? Perchè? Ormai vanno di moda i Talent Show e purtroppo… gente davvero brava, rimane a casa. E’ tutta roba pilotata… e lo dico per esperienza, dato che ho partecipato quattro volte ai casting di Italia’s Got Talent. Volevo provare questa esperienza… vedere cosa girava attorno a questi Talent Show, e alla fine ahimè… son tutti uguali. Rapporto con i fan? Mmm…più che fan (parolone) eheh, direi sostenitori… persone che seguono la mia pagina e alle quali sono grato per il loro supporto. Anche perché alla fine speri che ogni tuo prodotto, sia di buon gusto per la gente… in modo che possano diffondere tramite amicizie o altre reti. Più soddisfazioni o più delusioni inseguendo la musica?  Secondo me non bisogna mai perdere la speranza… io sono entusiasta di ciò che faccio e seguo… se segui una passione con il cuore, non può spegnersi da un giorno all’altro. Forse l’unica delusione è… trovarsi in Italia! Eheh! Credi nella discografia Italiana? Non credo nella discografica italiana… ma nel talento, che è quello a fare la differenza. Sogni nel cassetto? Mi piacerebbe realizzare un album tutto mio, dove possa esprimermi al meglio. Progetti futuri ed aspettative? Attualmente sono al lavoro sulla stesura del nuovo album dei Ninfea, previsto per il 2014. Spero possa riscuotere maggior successo del primo e poi il resto… verrà da sé. REGIA: Percorso artistico? Quante produzioni? La passione per il cinema l’ho sempre avuta…sin da bambino. Nel 2008 decido di creare un marchio per produzioni indipendenti chiamato ArtemikaStudio. Il gruppo, formato da uno staff di professionisti, comincia a lavorare attivamente solo dall’inizio del 2013. Infatti in quest’anno abbiamo prodotto un video backstage per gli OHM – TributeBand Pink Floyd, uno spot per l’accademia di batteria Planet Drum di Brindisi, un booktrailer per il libro “Le Avventure di Billino” di Alessia Coppola e infine abbiamo lavorato sulla post-produzione del cortometraggio “Ricordo” diretto da Claudio Basi. Inoltre ho avuto il piacere di lavorare anche con un promettente regista della prov. Di Taranto, ovvero Roberto D’Antona. Lavorai come direttore della fotografia per alcuni episodi della web series Scary Tales. Quali sono le icone di riferimento? Sono sempre stato attratto dai generi: Horror, Fantasy e Action…quindi citerei alcuni registi che influenzano molto il mio stile, ovvero: Sam Raimi, J.J. Abrams, Spielberg, Tim Burton, Quentin Tarantino, Christopher Nolan e Peter Jackson. E' più importante una buona produzione o una buona pubblicità per ottenere ascolti? Bhè la pubblicità è molto importante…ma se la produzione è di scarso livello, non credo possa avere un grosso seguito. Che opinione a riguardo del panorama artistico in Italia? In Italia, nel settore indipendente, c’è tanta gente che merita davvero…e che riesce a farsi notare grazie ai social network. Abbiamo quest’arma, sfruttiamola. Come mai viene dato così poco spazio agli esordienti? Credo non sia una questione di spazio…ma di mentalità. Qui in Italia la gente non è aperta mentalmente a certi generi cinematografici e di conseguenza si viene scartati a priori. Difficoltà di una produzione? La produzione è un discorso molto complesso e talvolta anche costoso, dallo sviluppo sino alla distribuzione. Reperire fondi, scrivere una sceneggiatura che possa catturare il pubblico e soprattutto avere un cast che rispecchi le esigenze del progetto. E poi ci sarebbe il discorso delle locacion, costumi, trucco, montaggio, colonne sonore…insomma ci sarebbe tanto da dire. Più soddisfazioni o più delusioni inseguendo il tuo lavoro? Per ora solo grandi soddisfazioni e spero possa andare sempre meglio. Nella cinematografia italiana ho un perso un po’ la speranza…. Credi nella cinematografia Italiana? Riuscire a portare un mio prodotto sul grande schermo….oppure lavorare al fianco di un grosso produttore. E’ difficile… ma mai dire mai. Progetti futuri ed aspettative? Attualmente sono impegnato nella produzione di 3 videoclip musicali. A breve sarà online il videoclip della band barese Drem’s Project, che verrà presentato anche all’apulia film commission. Presto completerò le riprese del videoclip di Valerio Miglietta, fratello della nota cantante Mietta, che verrà pubblicato verso fine Luglio. Sempre nel mese di Luglio partiranno le riprese del videoclip di 2 artisti salentini. Detto ciò, il nostro primo progetto di spessore e indipendente…sarà il fan film “The Crow”. Un vero omaggio a Brandon Lee e James O’Barr(che ho incontrato personalmente in una sua data del tour italiano). I  casting sono stati chiusi il 30 Giugno e le riprese sono previste per fine Settembre 2013. Il progetto verrà annunciato tramite un’intervista su Ciccio Riccio. Per il resto… chi vuole essere aggiornato sulle nostre produzioni, può visitare il nostro canale youtube o facebook, digitando semplicemente ArtemikaStudio. Per il 2014 prevedo di buttar giù una web-series e un cortometraggio, ma per ora preferisco concentrarmi su The Crow…dato che sarà un duro lavoro. Grazie da Almax Magazine per la cortesia e la disponibilità. Con affetto e Stima.  [Intervista di: Alessia Marani – Almax & Angelo Favale]  Grazie per l’intervista e a tutti quelli che la leggeranno, a presto.

SFOGLA IL MAGAZINE

  • www.pietrocinieri.altervista.org
  • www.myspace.com/petercinieriofficial
  • www.youtube.com/pietrofficial
  • www.linkedin.com/in/pietrocinieri
  • www.flickr.com/people/pietrocinierio fficial
  • twitter.com/pietrocinieri
  • blogger-ryu.blogspot.com
  • www.villaggiomusicale.com/artista/pietrofficial
  • www.fotoportale.it/modelli/pietro
  • www.castyourselftv.com/pietrogiovanni-cinieri
  • www.modelshoot.net/user/peter88
  • www.modelmayhem.com/pietrofficial

Lascia un commento