Progetto Almax

15112015

2013 Gennaio - "BIG" Cabaret - DADO

Ciao Dado, ti ringraziamo per la tua partecipazione su Almax Magazine di cui siamo onorati. Perchè sviluppare la tua comicità agendo sul mondo delle canzoni? Perchè è un mondo che conosco molto bene... oggi potrei tranquillamente essere utilizzato come consulente musicale presso trasmissioni che ne hanno bisogno. Se la memoria non m’inganna la tua avventura nel mondo artistico televisiva è nata con il “Seven show”,  quanto ti ha lanciato  quell’ esperienza? Un po prima con "Macao" su rai due ma fu un programma di poco successo perchè chiuse i battenti molto presto nonostante ci fossero comici come il sottoscritto, Biagio Izzo, la Cortellesi, Brignano, Lucia Ocone, Pantani, Fabio Canino, ecc... comunque è tutta esperienza buona. Ai tempi del "Seven Show" cantavi anche con le Pastine in brother, uno dei cantanti l'ho rivisto a Made in sud, cosa ti ricordi di quel tempo? Dado e le Pastine in brothers era un gioco nato tra i banchi di scuola il fatto che poi sia diventato un lavoro significa che io a scuola gia lavoravo con la scuola che faceva di tutto per distrarmi. Da qualche tempo la tua comicità ha varcato i confini regionali per piombare nell'ambito nazionale. Quanto è cambiata la tua vita nel frattempo? Non so stare senza lavorare... se non fossi famoso continuerei a lavorare senza sosta e forse lavorerei anche di più farei più serate a meno soldi oggi ho la fortuna di fare solo quelle che meritano di essere fatte. Hai partecipato anche a Zelig, secondo me negli anni migliori, ora e' piu un varieta e di cabaret se ne vede poco. Di quell'esperienza che ci puoi raccontare? Quando andai a Zelig ebbi più di 14 milioni di spettatori per il mio intervento... oggi purtroppo il programma è sceso sotto ai 4 milioni...  per me fu come vincere Sanremo ogni volta che andavo in onda. Oggi per me andare a Zelig è una normale comparsata in tv. Perchè secondo te la comicità in Italia è legata a pochi personaggi e chi si avvicina rimane stordito subito dalle luci della ribalta? Perchè è un mestiere difficile far ridere le persone, non bisogna essere solo bravi, bisogna annientarsi per il lavoro. Ci parli di qualcosa di esclusivo che a breve ti vedra' protagonista? "s.o.s. dado" al teatro golden a roma per marzo. Cosa diresti a chi si avvicina ora nel modo fatato della televisione per salvaguardarlo dai suoi tentacoli? Che devi avere idee più forti delle idee degli altri. Concludendo, secondo te la fine del mondo è posticipèata al 4 febbraio o dovremmo aspettare le prossime elezioni? Fino a quando le banche continueranno ad erogare mutui la fine del mondo non ci sarà. Grazie da Almax Magazine per la cortesia e la disponibilità. Con affetto e Stima.   Un abbraccio, Dado. [Intervista di: Maurizio Spreghini

SFOGLA IL MAGAZINE

Lascia un commento