Progetto Almax

15112015

BORZ - Album FOLLIA QUOTIDIANA

Almax Magazine

Dopo aver capitanato per anni la celebre punk band Modenese "KILOWATER"calcando numerosi palchi, facendo da spalla a: PUNKREAS, SHANDON, LINEA77, e ben 5 album autoprodotti alle spalle, nel 2011 il bassista e cantante emiliano si lancia nel suo primo progetto solista " IL BORZ" proponendo sonorita’ elettroniche mischiate a schitarrate punk... risultato... Electropop. Ispirando il suo personaggio al Joker più fumettistico della saga di Batman, crea così il suo mondo misto teatrale musicale!!! Recensendo "IL BORZ" inizierei col dire che lo stile è chiaramente ispirato della corrente new wave elettronica degli anni ’80 . Del resto è da lui stesso dichiarato l’amore per questo periodo nel brano “anni 80” e ciò si evince a livello musicale ascoltando tutto l’album che strizza l’occhio però anche al genere pop italiano, mi riferisco soprattutto alla immediatezza dei testi (“Angie”) e agli arrangiamenti minimalisti molto azzeccati. Perfetta la scelta di fare una cover degli storici Decibel del più conosciuto Enrico Ruggeri (“Contessa” il loro pezzo più famoso) molto ben riuscito. A tratti ricorda Alberto Camerini e il recente Caparezza, di quest’ultimo non tanto l’uso della voce nel reppare testi logorroici, quanto l’uso dell’effettistica all’interno dei brani e di chitarre distorte sulle ritmiche (ultimo baluardo lontano di un bel più aggressivo punk delle sue origini). Comunque sono pezzi che possono passare tranquillamente in radio… pezzi non impegnativi che scorrono semplici all’ascolto quando si è in auto dopo una stressante giornata di lavoro. Ottimi come spot televisivi, rapidi e con refrain che restano nella testa in chiaro stile commerciale italiano! I testi invece nascosti in questo genere di facile ascolto cercano di toccare argomenti sociali “Folliaquotidiana”, “Generazione” e “Rockstar” … i pezzi che a mio avviso sono i più validi. Per concludere interessante album per un artista navigato che ha deciso di intraprendere la strada solista per esprimere il suo punto di vista sul mondo, usando un genere che può essere avvicinato da chiunque senza una preparazione musicale di nicchia. Per concludere Un grande in bocca al lupo a "IL BORZ" per questo suo progetto! BORZ - Spilamberto (MO) - Electro Pop / Electro Punk – etichetta Miraloop  Hearts.  [Recensione di: Pierpaolo Capuano - Vitriol]  Articolo presente anche sulla Gazzetta di Modena.

SFOGLA IL MAGAZINE

Lascia un commento