Progetto Almax

15112015

Settembre 2013 - Nuovo Video “ALCHEM” - BLACK ANGEL OF GOOD

Ciao Alchem, vi ringraziamo per la vostra partecipazione su Almax Magazine di cui siamo onorati. Di cosa tratta il vostro video? E’ il video del brano The black angel of good” e si può trovare sul nostro canale youtube nella pagina di Alchemband, tratto dal promo “Whispering” del 2011. Il concetto dell’Angelo nero del bene voleva esprimere un’immagine diversa da ciò che usualmente è rappresentato come angelico. Il colore scuro non ha un significato negativo di oscurità fine a se stessa ma di caduta in una frequenza più bassa di luce per sperimentare le sensazioni, di sentimenti , di piacere ma anche di sofferenza e frustrazione per poi sapersene distaccare dopo averle conosciute. In questa ottica l’oscurità è un mezzo per riaffermare la luce. Bene e male sono in simbiosi. Che ci piaccia o no sono due aspetti della stessa cosa, esse costituiscono un’ unità. Esse si spartiscono la nostra anima ma solo apparentemente in antitesi a se stessa. L’angelo nero potrebbe essere un essere celestiale divenuto umano a tutti gli effetti che dopo aver sperimentato tutto decide di tornare su… o forse viene richiamato giù?… Questo non ci è dato saperlo. Posso chiedere la spiegazione del testo in Italiano? Il testo tradotto orientativamente in italiano parla di angeli che sono capaci di toccare le più alte vette del cielo ma anche di cadere giù e sentire l’odore della polvere. Accade ogni giorno. Sotto i nostri occhi che non riescono a vedere questo mondo etereo, parallelo e a noi impalpabile. Ma quando un angelo cade puoi ascoltare le sue grida come suoni di violino solo fra le pagine dei tuoi sogni, puoi sentire le sue voci sussurrate nelle orecchie ma non riesci a vederli. Alla vista di un mondo di sofferenza infinita ti domandi dove sia l’angelo del bene… lacrime che cadono da cieli infiniti, sta piovendo sangue sulle mani mentre il sole tramonta ,forse non esiste nessuna creatura celeste a proteggerci , oppure ti cammina accanto senza accorgertene, dubiti della sua esistenza ma lo invochi disperatamente. Quanto lavoro di studio c'è dietro ad un video che arriva così prepotente anche a livello di immagine? Sicuramente c’è tutto un lavoro di post produzione che chi si intende di video conosce, inoltre c’è stata una preparazione delle immagini e della storia che ha portato ad un risultato così diretto. Ci abbiamo lavorato con impegno  e abbiamo collaborato sia in fase di idee sia in fase di ripresa per ottenere il risultato. Un lavoro di squadra che ci ha coinvolti nella fase progettuale e di ripresa mentre la fase di post produzione e messa a punto definitiva è opera meticolosa e scrupolosa  di Paolo (Tempesta), bassista degli Alchem    che è colui che si intende di montaggio video. Quanto lavoro c'è dietro ad una realizzazione di questo tipo? Il lavoro , come detto sopra è stato considerevole , si è trattato di progettare e realizzare una storia ma il risultato ci ha soddisfatti. Per chi non vi conoscesse, con che frase vi promuovereste per incuriosire? Di solito scriviamo sempre “The Alchemy of Dark Art”  slogan  attribuitoci  da una promotion Agency e che ci piacque molto allora  tanto che lo  abbiamo mantenuto. Ma riteniamo e affermiamo sempre  che la nostra musica è aperta a chiunque voglia ascoltarla e gradisca le nostre atmosfere, senza preconcetti e definizioni… Grazie da Almax Magazine per la cortesia e la disponibilità. Con affetto e Stima.  [Intervista di: Alessia Marani - Almax

SFOGLA IL MAGAZINE

Lascia un commento